Alimentazione & Salute


REFLUSSO - ACIDITA’ DI STOMACO

22 Dicembre 2018 - ANSIA STRESS DEPRESSIONE
 
 

Il benessere del nostro stomaco dipende dallo stile di vita, dall’ansia, dallo stress in eccesso e prolungato, dall’infiammazione generale del corpo.

Il nostro sistema nervoso è il regista delle nostre vite e se lo forziamo a stare costantemente in all’erta e in guardia, crea tantissimo stress cronico che si ripercuote sul nostro benessere fisico con secrezione silenziosa di ormoni e sostanze intossicanti (biochimica) che sfuggono al nostro controllo e danneggiano i tessuti.

Molto possiamo fare con l’alimentazione. Durante il giorno consumare piccoli pasti frequenti (ogni tre ore circa). Dobbiamo rispettare il nostro ritmo circadiano, cenare presto, iniziare con acqua e verdure a pinzimonio. Mangiare con calma masticando bene. Mai bere a stomaco vuoto caffè o alcolici.

Occhio ai prazoli ! Farmaci contro ulcera e reflusso gastrico pericolosi per la salute? I farmaci antiacido come Omeprazen® o Peptazol® utilizzati per alleviare ulcere, gastriti o semplice reflusso risulterebbero molto dannosi per la salute. A mettere sotto accusa i farmaci a base di "prazoli" (chiamati anche inibitori della pompa protonica) anche un gruppo di ricercatori statunitensi secondo i quali, un utilizzo eccessivo di queste sostanze aumenterebbe notevolmente il rischio di morte prematura. I prazoli sono antiacidi proprio perché inibiscono la produzione di acido cloridrico da parte dello stomaco, dove avviene la seconda parte della digestione (dopo la masticazione).

Qui infatti agisce l'enzima gastrico H+/K+-ATPasi, che catalizza lo scambio tra gli ioni potassio (K+) e quelli idrogeno (H+) rilasciati all'esterno con un meccanismo di "pompaggio", da cui il nome pompa protonica…..e qui si inseriscono i meccanismi dannosi che vengono dallo stress con il sistema nervoso autonomo.L'inibizione di questo enzima, ovvero la sua parziale disattivazione, implica un minore rilascio degli ioni idrogeno e quindi una maggiore acidità nello stomaco. Ed è proprio quello che fanno i prazoli, chiamati per questo 'inibitori della pompa protonica'. La loro efficacia è ormai ampiamente dimostrata, ma gli esperti invitano comunque alla prudenza. Il lavoro statunitense è stato pubblicato su Bmj Open a giugno 2017, e le sue conclusioni potrebbero allarmare molto, perché si parla di aumentato rischio di tumore allo stomaco, considerando anche che questi farmaci rientrano fra i rimedi usati più di frequente a spese dell’assistenza convenzionata, secondi soltanto ai farmaci per l’apparato cardiovascolare. I PRAZOLI sono una famiglia di molecole utilizzati per il trattamento di ulcera, reflusso gastrico o bruciore di stomaco che si diversificano per qualche atomo o gruppi di atomi, ma con comune effetto antiacido. I principi attivi più noti sono il pantoprazolo, l'omeprazolo, il lanzoprazolo e l'esomeprazolo. Sulla base del principio attivo e di qualche eccipiente, questi farmaci sono venduti con diversi nomi commerciali. Tutti comunque impediscono l’assorbimento della Vit.B12 e del Ferro arrecando danno all’intero metabolismo.

Meglio provare ad aiutare il nostro stomaco con rimedi più equilibrati per il nostro corpo

BROMATECH e ALIMENTI MICROBIO-MEDIATI

PILOREX integratore di fermenti lattici per stomaco e reflusso gastrico favorisce l’equilibrio della flora batterica intestinale, aiuta a ridurre gli eccessi di acidità gastrica, contribuisce alla rigenerazione delle mucose digestive, riduce le fermentazioni anomale di gas intestinali , limita i bruciori di stomaco e reflusso gastroesofageo grazie all’esclusiva miscela di peptidi e amminoacidi a forte azione tampone acido-base, nonché ricostituiva cellulare per le mucose. L’eccessiva acidità gastrica è causa di mal di stomaco con bruciore, che spesso coinvolge anche la parte terminale dell’esofago con rigurgito acido. Riequilibra la flora intestinale e dello stomaco in quanto contrasta per via fisiologica la presenza dell’Helicobacter Pylori tramite uno speciale ceppo di Lactobacillus acidophilus gastro-resistente.

Uso e dosi: per attenuare a breve termine i problemi di semplice acidità si consigliano 1-2 tavolette al manifestarsi del disturbo; per sollievo a medio termine dei sintomi di disbiosi, gastriti, ecc. 1 tavoletta al mattino a digiuno, 1-2 tavolette dopo il pranzo e 1-2 tavolette dopo la cena (consigliate mediamente 3-4 tavolette al giorno).

Ingredienti: proteine di Soia fermentate da Lactobacillus Bulgaricus (77%); Antiagglomeranti: carbossimetilcellulosa sodica, cellulosa microcristallina, magnesio stearato, biossido di silicio; calcio carbonato; vitamina C; Lactobacillus Acidophilus LA14; Vitamina C, Vitamina PP; calcio pantotenato; Agente di rivestimento: Idrossipropilcellulosa; vitamina B2, vitamina B6, vitamina B1; Acido Folico. Contiene soia.