Luisa Poluzzi.com

POTENZA DELLA RESTRIZIONE CALORICA E DEI CIBI CHE MIMANO IL DIGIUNO

5 marzo 2017 - ALIMENTAZIONE
 
 

Nel nostro corpo interagiscono i GERONTOGENI E GENI DELLA LONGEVITÀ. Quando il cibo è scarso entrano in gioco i geni della longevità.

2014: la rivista SCIENCE pubblica degli studi in cui dichiara che la restrizione calorica allunga la vita in molte specie (anche nelle scimmie).

Il Semi-Digiuno è utile per resettare il sistema corpo, per dare riposo ai mitocondri e ridurre gli accumuli di grasso.

Fin dal lontano passato tutte le religioni promuovevano il digiuno per disintossicare e purificare il corpo (buddismo, induismo, musulmani, cristiani ).

Questo consiglio è attualissimo, ripreso, studiato, promulgato dal mondo scientifico cominciando dal laico UMBERTO VERONESI a WALTER LONGO (Istituto Longevita’ University of Southern California ). Per esempio una dieta di 5 GIORNI CONSECUTIVI AL MESE fanno diminuire di peso, avere meno grasso viscerale e meno marcatori di infiammazioni e malattie cardiovascolari nel sangue.

Vengono in nostro aiuto e semplificano il problema i cibi che mimano il digiuno e agiscono sulla QUALITÀ non sulla quantità.

 

I 7 TIPI DI MOLECOLE “MAGICHE”

1) QUERCITINA
2) RESVERATROLO
3) CURCUMINA
4) ANTOCIANINE
5) EPIGALLOCATECHINA GALLATO
6) FISETINA
7) CAPSAICINA

Attivano le stesse vie metaboliche del digiuno. Inibiscono i gerontogeni attivano i geni di lunga vita. Dove si trovano?

nei 20 CIBI LONGEVITY SMARTFOOD CHE CONTENGONO LE MOLECOLE SUINDICATE

ARANCE ROSSE

Contengono antocianine che pare blocchino la formazione del tessuto adiposo. Da usare specialmente come spezza-fame.

Bene in chi ha tumori. Prevengono il rischio cardio vascolare. Aumentano l'elasticità dei vasi sanguigni. Abbassano colesterolo cattivo LDL.

 
ASPARAGI

Adorano il suolo ferroso. Portano al corpo vitamine C e K, prevengono perdita ossea negli anziani, contengono acido folico. RIPARANO IL DNA. Quercitina e asparigina hanno anche proprietà diuretiche.

Contengono glutanone che neutralizza i radicali liberi e prevengono i tumori. Sono da tenere i frigo massimo 3 giorni. Necessitano di una cottura breve. Ottimo assorbimento di tutti i principi attivi nel corpo se conditi con olio d'oliva.

 
CACHI

La pianta dei cachi è chiamata pianta della vita perché è stata l'unica pianta sopravvissuta al bombardamento atomico di Nagasaki. Aiuta nella prevenzione dell'ictus e la vitamina A che contiene aiuta la vista.

 
CAPPERI (quercitina)

Il loro contenuto fa la guerra a virus e trigliceridi.

 
CAVOLO CAPPUCCIO (antocianine)

Cavoli, broccoli, cavolini di Bruxelles. Hanno tanta vitamina C come le arance. Aiutano a non ingrassare. Si consiglia cottura breve, non friggerli, non bollirli e non cuocerli in forni a microonde. L'ideale è cuocerli a vapore con poca acqua.

 
CILIEGIE (antocianine)

Sono un'arma contro la gotta e molto altro

 
CIOCCOLATO

Puro e coltivato già dai Maya. (quercitini-flavonoidi-teobromina) scaccia i geni dell'invecchiamento. Due quadratini al giorno di cioccolato amaro.

 
CIPOLLE

Contengono quercitina, zolfo, polifenoli, antocianine, inulina. Magiche per l'intestino. Abbassano il rischio di tumore anche a stomaco e mammella. Le fibre vegetali rallentano l'assorbimento di grassi e zuccheri. Nutrono i batteri buoni dell'intestino.

 
CURCUMA

Citiamo come esempio i centenari di Okinawa in Giappone. Non hanno diabete e ictus. Mangiano poco, circa 1100 calorie al giorno: pesce, riso e curcuma.

Da qui stop agli stati infiammatori. Ottimo assorbimento del principio attivo abbinando olio d'oliva

 
FRAGOLE

Frutti piccini a forma di cuore che contengono fisetina (memoria), vitamina C, antocianine, flavonoidi. Tutto contro aterosclerosi

 
FRUTTI DI BOSCO

Gli spazzini delle arterie. Contengono antocianine. Sono antitumorali e spengono la gastrite

 
LATTUGA

(contiene quercitina che frena la fame) Contiene poche calorie. Attenzione: contro Escherichia coli fare un lavaggio accurato di almeno 30 minuti.

 
MELANZANE

(contengono antocianine, potassio) Aiutano il cuore perchè combattono le placche di colesterolo. Ottima una bollitura veloce al vapore con olio.

 
MELE

(contengono fisetina come le fragole e quercitina) Come gli altri cibi elencati simula il digiuno. Pro longevità e anticancro. La fibra della mela fertilizza la flora intestinale con pectina e forma una guaina lenitiva per l’intestino.

 
PATATE VIOLA

contengono antocianine. Si consiglia di farle bollire con la buccia e mangiarle fredde.

 
PRUGNE NERE

contengono antocianine e sorbitolo (non è uno zucchero quindi non richiede l’intervento di insulina) trattengono acqua e aiutano la pulizia dell’intestino.

 
PEPERONE E PAPRIKA

Peperoncino e paprika agiscono su colesterolo e trigliceridi, aiutano ad assorbire la vitamina C e il ferro. Vanno mescolati in piccola dose con cibi insipidi.

 
RADICCHIO ROSSO

(antocianine-famiglia delle cicorie) meno dolori da artrite

 
TE’ VERDE TE’ NERO

La pianta è la stessa. Contengono polifenoli (epigallocatechingallato) fortemente antiossidanti. Perde potere se mischiato con latte e zucchero.

 
UVA

Mangiarla intera anche i semi. Contiene il resveratrolo. Anticolesterolo, antiossidante. Nella tabella dell’equilibrio acido-base è il cibo più basificante.