Luisa Poluzzi.com

PSICOMICROBIOTICA E DEPRESSIONE PSICOBIOTICA

7 Ottobre 2017 - PSICHE E PSICOLOGIA
 
 
 


Si parla sempre più frequentemente la DEPRESSIONE in adolescenti, giovani uomini e giovani donne, neo-mamme e anziani. Importanti attualissime scoperte del nostro metabolismo ci avvicinano ad una spiegazione. In primo piano i batteri intestinali! I batteri intestinali (Microbiota) producono sostanze chimiche che, una volta superata la barriera intestinale, entrano nel circolo sanguigno. Queste molecole viaggiano con il sangue e raggiungono tutte le parti del corpo cervello compreso. Uno dei postini, per questi interscambi chimici, è il NERVO VAGO (il più lungo dei 12 nervi cranici) che mette in comunicazione i neuroni del Sistema Nervoso Intestinale con quelli del Sistema Nervoso Centrale.

SEROTONINA LA MOLECOLA DELLA FELICITÀ

È un neurotrasmettitore prodotto per il 95% nell’intestino. Un livello alto di serotonina aumenta il benessere, un livello basso di serotonina può indurre uno stato depressivo. Il tutto si svolge attraverso vari passaggi chimici grazie all’aminoacido TRIPTOFANO.

Le fonti alimentari di Triptofano:

uova - tacchino - riso integrale - pesce - noci - lievito di birra - Legumi (ceci, lenticchie, piselli, fagioli. ecc.) - lattuga - latticini - fichi - datteri - banana - ananas.

Per accelerare la ripresa dell’equilibrio possiamo aiutarci con integratori.